Alla Terramara di Pilastri

Attività tematiche per grandi e piccini disponibili per la durata dello scavo.

Dal 24 settembre al  26 ottobre 2018 il team propone visite guidate allo scavo della Terramara di Pilastri e laboratori didattici presso l’attigua ex-scuola elementare del paese, che per l’occasione si trasforma in sede delle varie attività di ricerca correlate allo scavo. Durante questo periodo, il gruppo effettua le proprie attività prevalentemente presso lo scavo.

Offerta Didattica

La proposta si articola in 2 pacchetti:

  1. Visita guidata allo scavo archeologico e ai laboratori dei materiali archeologici, per scolaresche e gruppi (durata: 45 minuti/1 ora – 1€ a studente);
  2. Visita guidata + laboratorio  a scelta solo per le scuole (durata: 2 ore/2 ore e mezzo – 5€ a studente).

È NECESSARIA LA PRENOTAZIONE PER ENTRAMBI I PACCHETTI. Si consiglia di prenotare con il massimo preavviso possibile (dal momento in cui vengono rese pubbliche le date precise di apertura dello scavo), a causa dell’elevata richiesta!

Sia le visite guidate che i laboratori sono attivi nei giorni feriali, dalle ore 8.45 alle 12.00. Tutti i laboratori sono adattabili, previa richiesta, agli alunni delle scuole primarie e secondarie di I e II grado. 

Scarica l’offerta didattica in PDF [142 kb]

Informazioni importanti

Laboratori


Artigiani del passato

Durata: 1h/1h e 30
Dalla I elementare

Introduzione alle caratteristiche dell’argilla, alla sua origine e ai vari metodi di lavorazione in uso nell’età del Bronzo e alla Terramara di Pilastri. Riproduzione di vasi terramaricoli tramite tecniche antiche e successiva decorazione. Gli oggetti prodotti rimarranno agli alunni.
Ambiti disciplinari: storia, arte e immagine, tecnologia, geografia.

Di vite in vino

Durata: 1h/1h e 30
Dalla I alla III elementare

Introduzione alle parti della vite, all’importanza del vino nelle società umane del passato e ai resti di esso che si possono trovare in un sito archeologico. Dopo aver osservato al microscopio digitale come si presentano i vinaccioli agli occhi di un archeobotanico, realizzazione di un breve gioco di parole e di un disegno con tutte le parti del grappolo d’uva su un quadretto da poter appendere a casa, il tocco creativo dei tappi da sughero. I disegni realizzati rimarranno agli alunni.
Ambiti disciplinari: storia, italiano, scienze, arte e immagine, geografia, tecnologia.

L’antichità a colori

Durata: 1h/1h e 30
Dalla II elementare

Introduzione all’arte rupestre e alle tecniche artistiche in uso nella Preistoria e Protostoria. Riproduzione, tramite incisione su supporto in argilla e successiva pittura con pigmenti naturali e miele, delle più famose rappresentazioni dell’arte rupestre della Preistoria.
Gli oggetti prodotti rimarranno agli alunni.
Ambiti disciplinari: storia, arte e immagine, italiano, geografia.

Dall’uovo… al colore

Durata: 1h/1h e 30
Dalla III elementare

Introduzione alle antiche tecniche artistiche e all’uso dei pigmenti naturali nelle epoche passate. Realizzazione di un disegno ispirato alla vita terramaricola su tavoletta lignea utilizzando un’antica ricetta a base d’uovo per creare i colori.
Gli oggetti prodotti rimarranno agli alunni.
Ambiti disciplinari: storia, arte e immagine, tecnologia.

Fare l’archeologo

Durata: 1h/1h e 30
Dalla III elementare

Introduzione al lavoro dell’archeologo e alle metodologie di scavo. Simulazione di uno scavo archeologico mediante l’utilizzo di un apposito scenario ricostruito, applicando metodologie e strumenti usati dagli archeologi. Compilazione di una scheda dei reperti rinvenuti.
La scheda compilata rimarrà agli alunni.
Ambiti disciplinari: storia, scienze, italiano, geografia.

Leggi un’antica sepoltura

Durata: 1h/1h e 30
Dalla III elementare

Introduzione all’antropologia, ai metodi e alle tecniche per recuperare una sepoltura in un contesto archeologico. Simulazione di uno scavo di una sepoltura e del suo corredo funebre, seguita dalla compilazione di una scheda di analisi del corredo e dall’analisi dei resti umani rinvenuti.
La scheda compilata rimarrà agli alunni.
Ambiti disciplinari: storia, scienze, italiano.